Perchè guidare una Young-Timer ?

Una nuova tendenza che sta venendo fuori prepotentemente negli ultimi anni è quella delle cosidette “Young Timer”, ma cosa sono in realtà ?

Il nome prende spunto dal mondo delle auto, dove con questo termine si identificano auto con un pó di anni, ma non ancora d’epoca; traslando il termine nel mondo della moto, possiamo chiamare così tutte quelle moto tra i 20 e 30 anni che si vedono ancora girare sulle nostre strade.

Ma perchè guidare una “Young Timer” ?

I motivi sono diversi, ma di sicuro comprendono almeno uno dei seguenti parametri: passione, prezzo, affidabilità, tecnologia, prestazioni.

Passione: l’abbiamo messa al primo posto perchè il più delle volte una Young Timer è una moto che ti fa battere il cuore; l’aveva il papà oppure l’hai tanto desiderata quando era in produzione o infine ha per te una potente carica evocativa. Quale sia il motivo la Young Timer costituisce la realizzazione di un sogno, la possibilità di esaudire un desiderio, il raggiungimento di un obiettivo.

img_8969

Prezzo: in un periodo dove le tasche sono sempre più vuote diventa importante valutare per bene ogni spesa. Assicurazione, bollo e manutenzione sono voci che determinano le scelte di molti motociclisti che sono sempre più attenti a risparmiare il più possibile sui costi, magari per permettersi un accessorio o un casco più bello. Una Young Timer ti permette proprio questo con un pacchetto annuo di spese contenuto a tutto vantaggio della voglia di partire e andare lontano.

img_5412

Affidabilitá: molte moto di questo periodo sono state fatte davvero bene e, anche a distanza di tanti anni, risultano ancora valide e affidabili anche per il motociclista contemporaneo. La qualità delle plastiche, la cura delle vernici, la robustezza del motore ancora oggi permettono di percorrere migliaia di chilometri in assoluta sicurezza, sempre che ci si sia affidati a meccanici competenti che abbiano saputo nel tempo valorizzare questi magnifici esemplari.

img_5338

Tecnologia: sarebbe meglio dire “mancanza di tecnologia”, infatti queste moto non hanno molti dei dispositivi presenti oggi sulle moto appena uscite. Ride by wire ? Mappature pre-impostate ? Anti Wheelie ? Niente di tutto questo !!! Queste moto si guidano di polso e di piede dosando gas e frenando di motore con la sensibilità del motociclista di una volta che sa fin dove portare il mezzo senza l’intervento di una tecnologia invadente a tagliare velocità e potenze.

Prestazioni: la potenza e la velocità di queste moto sono sufficienti ? Sicuramente questa è una bella domanda perché da un lato ci sono limiti e controlli sempre più stringenti mentre dall’altro si vedono crescere potenze e velocità di punta una volta inimmaginabili. La verità è che se per fare le Dolomiti dobbiamo andare a 60 km/h ed in Svizzera spesso non si possono superare i 100 km/h, le “Young Timer” sono più che sufficienti.

img_4823

Allora cosa aspetti ? Salta in sella alla tua Young Timer e parti alla conquista delle strade del mondo 

%d bloggers like this: